Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Vasta operazione degli uomini della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia, guidati dal comandante Ivan Savarese, volta a tutelare la salute dei consumatore e l'abusivismo commerciale. I militari hanno conrtrollato alcune pescherie a Torre Annunziata e Poggiomarino, nella provincia di Napoli, rinvenendo e sequestrando circa 100 chilogrammi di pesce, conservato in pessimo stato e privo dei requisiti di provenienza e tracciabilità previsti dalla normativa vigente. In totale, gli uomini della Guardia Costiera hanno comminato sanzioni pecuniarie per un ammontare di seimila euro. Le operazioni della Capitaneria di Porto a tutela della salute dei consumatori proseguiranno anche nei prossimi giorni per evitare che prodotti ittici considerati pericolosi possano finire sulle tavole dei cittadini.

Qualche giorno fa, invece, i carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Napoli hanno controllato il deposito di un'attività commerciale alle porte di Napoli, rinvenendo e sequestrando mezza tonnellata di prodotti alimentari surgelati che venivano venduti nonostante il pessimo stato di conservazione: i carabinieri, avvalendosi del contributo del personale Asl, hanno seguito prima un furgone sospetto non refrigerato, arrivando poi alla scoperta degli alimenti nel deposito; il locale, così come i prodotti alimentari, è stato posto sotto sequestro. Il titolare dell'attività commerciale è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria.