Picchia il figlio disabile, tanto da mandarlo all'ospedale: un uomo di 42 anni è stato arrestato a San Gennaro Vesuviano dai carabinieri del posto, per essere poi tradotto in carcere a Napoli in attesa delle disposizioni dell'autorità giudiziaria. L'uomo deve infatti rispondere i maltrattamenti in famiglia nei confronti del figlio disabili di ventiquattro anni, soccorso poi dai sanitari del 118 ed accompagnato all'ospedale per le cure del caso. Da quanto ricostruito, episodi del genere erano già accaduti in passato, tanto che il giovane aveva già denunciato il padre precedentemente: l'uomo era anche soggetto già noto alle forze dell'ordine.

La vicenda è accaduta a San Gennaro Vesuviano, comune alle pendici del Vesuvio: i carabinieri della Sezione Radiomobile di Nola sono intervenuti di notte all'interno dell'abitazione dove l'uomo ed il figlio convivevano, trovando il 24enne in forte stato d'agitazione e ferito alla testa e scoprendo che a picchiarlo era stato il padre, un 42enne del posto risultato poi già essere noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici e che già in passato era stato denunciato dal figlio per maltrattamenti. Fermato, l'uomo è stato quindi fermato in caserma dove poi dopo le formalità di rito è stato dichiarato in arresto e trasferito in carcere: deve rispondere del reato di maltrattamenti nei confronti del figlio disabile. Il giovane è stato invece trasferito dai sanitari intervenuti sul posto presso l'ospedale vicino, dove gli sono stati riscontrati un trauma cranico, graffi ed edemi giudicati guaribili in dieci giorni, salvo ulteriori complicazioni.