immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Una donna di 61 anni, Maria M., è stata arrestata dalla Polizia di Stato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: alla vista degli agenti ha tentato di liberarsi della droga lanciandola dalla finestra, ma il suo movimento è stato notato e l'involucro è stato recuperato; conteneva quasi 50 grammi di cocaina. È successo ieri mattina, 29 gennaio, in vico Vacche a San Liborio, traversa di via San Liborio, nella popolosa zona della Pignasecca, nel centro di Napoli; nella successiva perquisizione domiciliare sono stati trovati duecento euro, ritenuto provento dello spaccio e quindi finiti sotto sequestro.

Gli agenti del commissariato Dante erano in zona impegnati in un servizio di contrasto proprio allo spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini li avevano portati tra i vicoli della Pignasecca, dove erano stati più volte fermati degli acquirenti subito dopo l'acquisto di droga, in particolare di cocaina. Si sono avvicinati all'area dove presumibilmente c'era una piazza di spaccio e, tenendo sotto controllo anche a distanza gli edifici, si sono accorti di una donna che era sul balcone.

Appena li ha visti, lei ha afferrato qualcosa e l'ha lanciato dal balcone, per poi rientrare velocemente in casa. I poliziotti hanno recuperato l'involucro e hanno accertato che era pieno di polvere bianca: conteneva 46 grammi di cocaina. La donna è stata bloccata poco dopo e la sua abitazione è stata perquisita, rinvenendo anche il denaro. Dai controlli sul terminale è emerso che la donna aveva dei precedenti di polizia, essendo stata coinvolta in altre operazioni proprio contro lo spaccio di droga.