I carabinieri nelle stazione di Pompei - Villa dei Misteri.
in foto: I carabinieri nelle stazione di Pompei – Villa dei Misteri.

Ruba un cellulare ad una passeggera della Circumvesuviana, ma viene scoperto e scappa travolgendo anche una persona intervenuta. Ma i carabinieri, analizzate le immagini di videosorveglianza, sono riusciti a ricostruire la sua identità ed arrestarlo. Ora il giovane si trova in carcere a Poggioreale, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. La vicenda è accaduta a Pompei dove, all'interno di un vagone della Circumvesuviana ferma alla stazione di Pompei-Villa dei Misteri, un giovane aveva sfilato il cellulare di una passeggera. Ma i suoi movimenti non erano passati inosservati e così uno degli altri passeggeri è intervenuto per fermarlo: a quel punto il giovane, per scappare, non ha esitato a spintonarlo a terra, per lasciare poi il convoglio e far perdere le proprie tracce. Il tutto è accaduto lo scorso 26 ottobre.

I carabinieri della stazione di Pompei e del Posto Fisso Scavi Archeologici hanno però raccolto la denuncia e fatto partire le indagini: analizzando le immagini di videosorveglianza, i militari dell'Arma sono riusciti a ricostruire il volto del giovane, risultato essere un ventiduenne di Striano, già noto alle forze dell'ordine per reati specifici, ed è così scattato per lui l'arresto, eseguito dai carabinieri in osservanza di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice delle immagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato portato nel carcere di Poggioreale nel pomeriggio dell'antivigilia di Natale.