Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Precipita nella tromba dell'ascensore che stava costruendo assieme ad altri colleghi, ed ora è ricoverato in rianimazione in gravi condizioni. La vicenda è accaduto nel tardo pomeriggio di oggi a Pontecagnano Faiano, nel salernitano: l'uomo, un operaio di 53 anni, stava lavorando all'interno di un palazzo di Via Parini quando improvvisamente è precipitato da un'altezza di circa sei metri. Assieme ad alcuni colleghi stavano costruendo la tromba di un ascensore all'interno dello stabile condominiale.

Non si conoscono le dinamiche esatte della vicenda, ma tutto lascia pensare ad un incidente sul lavoro, come i tanti che avvengono quotidianamente in tutta la Penisola, in una lunga scia di sangue. L'uomo è stato soccorso dal personale sanitario delle ambulanze del Vopi e della Croce Bianca, per poi essere portato all'Azienda Ospedaliera Universitaria "San Giovanni Di Dio – Ruggi d'Aragona" di Salerno, in codice rosso. L'uomo, per le ferite riportate, è stato ricoverato d'urgenza nel reparto di rianimazione. Da quanto si apprende, l'uomo avrebbe riportato varie fratture agli arti ed al bacino, in conseguenza del violento impatto con il suolo dopo un volo di circa sei metri. Le sue condizioni restano gravissime.

Nella giornata di oggi si sono verificati altri gravi episodi di incidenti sul lavoro, dagli esiti anche ben più gravi. Come quello avvenuto ad Areno Po, nel Pavese, dove quattro operai sono morti durante le operazioni di pulizia di una vasca di liquami. Anche in questo caso, la dinamica è tutta da chiarire, ma i corpi dei quattro sono stati recuperati dalle forze dell'ordine e dai vigili del fuoco giunti sul posto.