Uno era al largo Sermoneta, l'altro invece "gestiva i parcheggi" in largo Donn'Anna. Erano stati già beccati a fare i parcheggiatori abusivi, ma i precedenti provvedimenti non li avevano scoraggiati; erano tornati sul posto e, ancora una volta, si erano messi a indicare agli automobilisti dove lasciare l'automobile e a chiedere soldi. E, ancora una volta, sono stati fermati, identificati e sanzionati.

Si tratta di due parcheggiatori abusivi abituali, sorpresi dagli agenti del commissariato Posillipo, che per il periodo estivo hanno approntato una serie di controlli nelle aree di movida, in quelle delle strutture ricettive e nei pressi dei lidi per contrastare la sosta selvaggia e i parcheggiatori abusivi, che nelle zone altamente frequentate sono una costante. Il primo, un uomo di 47 anni, fermato domenica sera al largo Sermoneta, in virtù di un precedente provvedimento non avrebbe potuto fermarsi nella zona di Mergellina; per lui è scattata la denuncia, per inosservanza delle prescrizioni della sorveglianza speciale e per violazione del DACUR, il divieto di accesso alle aree urbane. L'altro guardamacchine, 42 anni, anche lui storico, è stato fermato mercoledì pomeriggio in largo Donn'Anna e multato ai sensi dell'articolo 7 del codice della strada e gli è stato notificato l'ordine di allontanamento.

Anche negli scorsi weekend c'erano stati sul quartiere controlli mirati nel quartiere di Napoli. Nell'ultimo weekend, nei giorni tra il 2 e il 4 agosto, erano stati sanzionati 225 tra autovetture e motocicli, parcheggiati in divieto di sosta, in prossimità delle fermate degli autobus e fuori dagli spazi consentiti, ed erano stati multati due guardamacchine, a cui era stato notificato l'ordine di allontanamento dalla zona.