Un ragazzo di 16 anni è stato arrestato dalla polizia dopo un inseguimento a Posillipo: alla guida senza patente, aveva tentato la fuga alla vista della volante e addosso aveva una pistola calibro 9 con sei proiettili di cui uno in canna. Il giovane, che ha dei precedenti di polizia e vive nel Rione Sanità, nel centro di Napoli, è stato notato nella notte del 23 gennaio da una pattuglia del commissariato Posillipo impegnata nei servizi di controllo del territorio. Era in via Petrarca su uno scooter insieme a un altro ragazzo. Quando gli agenti hanno imposto l'alt per accertamenti, però, il conducente del mezzo ha subito tentato la fuga. Ha accelerato ed è scappato in via Tito Livio, sperando che le curve della strada rallentassero l'automobile, ma è stato inseguito, tallonato e finalmente bloccato.

Immobilizzato e perquisito, S. G. è stato trovato in possesso di una pistola Luger con colpo in canna e pronta a sparare, completa di caricatore con dentro 6 proiettili; l'arma è stata sequestrata. Il sedicenne è stato arrestato per porto abusivo di arma comune da sparo e resistenza a pubblico ufficiale; è stato inoltre multato perché era alla guida senza avere mai conseguito la patente e lo scooter, che è risultato essere sprovvisto di copertura assicurativa, è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Ulteriori accertamenti sono in corso sulla pistola, per verificare se sia stata usata in recenti fatti di sangue avvenuti nella zona o nel centro di Napoli, e sul mezzo sequestrato, anche con le verifiche sui lettori ottici di targhe per ricostruire gli spostamenti dal Rione Sanità a Posillipo.