POZZUOLI – Ancora un episodio di violenza da parte di un ex che non si rassegna alla fine della propria storia d'amore. Stavolta a farne le spese è stata una ventiseienne di Pozzuoli, la quale è stata minacciata di morte dall'ex-marito ventinovenne, anche lui originario della cittadina puteolana. Solo l'intervento dei carabinieri ha evitato il peggio per la donna.

L'uomo infatti, già noto alle forze dell'ordine, è giunto in condizioni mentali "alterate" dall'alcol sotto casa della donna ed ha scagliato contro una delle finestre dell'abitazione di lei una bottiglia, per "attirare" la sua attenzione. A quel punto, ha iniziato a minacciarla di morte dalla strada. La donna però non si è persa d'animo, ed ha subito avvisato il 112: i carabinieri della sezione radiomobile di Pozzuoli sono così giunti sul posto, trovando l'uomo, ancora alterato per l'alcool, poco distante dalla casa della vittima. In casa dell'uomo, le forze dell'ordine hanno scoperto che quest'ultimo aveva anche uno sfollagente e due cartucce calibro 9: tutto materiale pericoloso e detenuto illegalmente. Per lui sono così scattate le manette, ed è stato portato in carcere dopo le formalità di rito: deve rispondere dei reati di atti persecutori aggravati e di detenzione illegale di munizioni per arma da fuoco.