Si sente spesso dire che Napoli sia una città attraversata da mille contraddizioni. Una di queste sta nel mutare continuamente faccia, adeguandosi alla bell'e meglio al contesto che la circonda, rimanendo nello stesso tempo integra e immutata. Sembra infatti di essere tornati indietro ai tempi di "Pacco, doppio pacco e contropaccotto", celebre film di Nanni Loy incentrato sulla "arte del pacco" nella Napoli degli anni Novanta, oggi tornata prepotentemente in voga (o forse mai tramontata). La Polizia ha infatti arrestato due persone, Enrico Calise, 42 anni e Francesco D'Alpino, 61, con precedenti penali, mentre erano intenti a rifilare il "pacco" ad un americano che faceva parte di un gruppo di turisti appena sbarcati da una nave da crociera al porto di Napoli.

Il più anziano dei due avvicinava la vittima in via Colombo, portando con sé una custodia per I-Pad, mostrandogli il contenuto e offrendoglielo ad un prezzo stracciato: 100 euro. Il turista acconsentiva all'acquisto del prodotto e, mentre consegnava il denaro, la custodia contenete il prodotto veniva scambiata con una contenente una mattonella. I poliziotti, notata la scena, hanno provveduto all'arresto dei due e alla restituzione dei 100 euro al turista. I truffatori sono stati accusati, in concorso tra loro, di truffa e sono in attesa del rito direttissimo.