Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Niente Giuseppe Ungaretti né tanto meno Leonardo Sciascia (nonostante la trasposizione cinematografica del romanzo Il giorno della civetta sia stata di recente trasmessa spesso sull'emittente locale Canale 21 ): gli studenti napoletani per la prima prova dell'esame di maturità 2019 hanno scelto soprattutto l'attualità. I giovani del Liceo "Genovesi" e del Liceo "Fonseca" in Piazza del Gesù, interpellati da Fanpage.it hanno confessato di aver decisamente preferito le tracce di attualità a quelle di letteratura. I dati resi noti dal Miur,  riferiscono che la più gettonata in assoluto (e anche in Campania) è  stata a traccia che parte dal brano tratto da "L'illusione della conoscenza", proposta nell'ambito della tipologia B – Analisi e produzione di un testo argomentati, preferita dal 30,8% dei ragazzi. Il 20,1% degli studenti ha invece optato, sempre nell'ambito della Tipologia B, per il brano tratto dal libro "Istruzioni per l'uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà", mentre "Tra sport e storia", la traccia che ruota attorno alla figura del grande ciclista italiano Gino Bartali, è stata scelta dal 13,1% dei maturandi.

A seguire, con l'11% delle scelte, l'analisi del testo di Leonardo Sciascia tratto da "Il giorno della civetta". Ungaretti, con la poesia "Risvegli" tratta da "L'Allegria, Il Porto sepolto", è stato scelto dall'8,5% dei maturandi. Stessa percentuale per la prima traccia di attualità, dedicata alla figura del Generale dell'arma dei Carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa.  Da domani 20 giugno si procederà con la seconda prova della maturità 2019 che è diversificata a seconda degli indirizzi di studio, ma l'incubo dei maturandi quest'anno è l'esame orale che ha subito delle recenti modifiche volute dal ministro dell'Istruzione Marco Bussetti.