I due pappagalli salvati dai carabinieri a Procida.
in foto: I due pappagalli salvati dai carabinieri a Procida.

Due pappagalli rinchiusi in una gabbia troppo piccola: è la scoperta dei carabinieri all'interno di un noto lido di Procida, sulla cui spiaggia sono state girate anche alcune scene del film "Il Postino" di Massimo Troisi. I militari dell'arma sono intervenuti dopo che una privata cittadina aveva notato i due uccelli all'interno di una gabbia decisamente troppo piccola per le loro dimensioni.

Gabbia nella quale i due poveri pappagalli non riuscivano neppure ad aprire completamente le ali, tanto era stretta per loro. Dopo la segnalazione giunta ai carabinieri del servizio Cites (acronimo dell'inglese "Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora", ovvero commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione), i militari dell'arma sono intervenuti sul posto assieme al personale dell'Asl di Napoli, riscontrando quanto segnalato dalla donna. Si trattava, per la precisione, di due esemplari di Psittacus Erithacus, ovvero il pappagallo cenerino, caratteristico dell'Africa (vive in media tra i 40 ed i 60 anni) e che è una specie in pericolo per quanto riguarda il rischio di estinzione. Senza dimenticare che, pur essendo pappagalli che tendono ad affezionarsi molto ai padroni (sebbene inizialmente ringhino), hanno bisogno di particolari "esigenze", visto che tendono anche ad annoiarsi facilmente e che dunque hanno bisogno di avere a disposizione dei "giocattoli stimolanti", oltre ad una costante interazione con i padroni. Il titolare del lido è stato così denunciato e deve rispondere ora di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura.