Cinque tonnellate di sigarette rubate pochi giorni fa sono state recuperate dai carabinieri all'uscita del casello autostradale di Tufino, nel Napoletano. Si tratta del carico rubato nel corso di una rapina con sequestro di persona andata in scena lo scorso 15 ottobre lungo l'autostrada A14 Bologna-Taranto, all'altezza di Canosa di Puglia. La rapina vide l'autotrasportatore del carico fermato da malviventi a mano armata, costretto a scendere e salire su un'altra vettura mentre il suo carico veniva rubato. L'uomo venne poi lasciato in un terreno nel comune di Agro di Barletta, assieme al suo camion ormai completamente svuotato. L'operazione è stata svolta dai carabinieri della Sezione Radiomobile di Nola.

Il carico rubato è stato ritrovato oggi, nascosto in un tir: i tabacchi erano imballati in 17 bancali e nascosti sotto confezioni di fazzoletti di carta. I carabinieri lo hanno fermato mentre usciva dall'autostrada A16 Napoli-Canosa, al casello di Tufino. Il valore del carico è consistente: oltre 5 tonnellate di sigarette, dal valore stimato di circa 2,5 milioni di euro. I tabacchi sono stati riconsegnati al personale dei Monopoli di Stato. Fermato l'autista del tir: si tratta di un 36enne incensurato di Cerignola, nel Foggiano. L'uomo è stato denunciato per ricettazione dai carabinieri della Sezione Radiomobile di Nola, che avevano predisposto i controlli all'uscita del casello autostradale, aperto dal novembre 2012 a metà strada tra l'allacciamento con l'A30 Caserta-Salerno e l'uscita di Baiano dell'A16, particolarmente utile per raggiungere lo Stir di Tufino, che si trova a due passi dalla medesima uscita autostradale.