Valeria Ciarambino (Movimento Cinque Stelle)
in foto: Valeria Ciarambino (Movimento Cinque Stelle)

Tagli a stipendi e indennità per aiutare le persone in difficoltà economica. Questa la proposta di Valeria Ciarambino, consigliera regionale in Campania per il Movimento Cinque Stelle per venire incontro alle esigenze di quelle famiglie, per lo più monoreddito, alle prese con una crisi fortissima dovuta all'emergenza coronavirus, che oltre a limitare gli spostamenti nel paese ha messo anche a dura prova il sistema sanitario e quello economico italiano.

"Cresce di giorno in giorno il livello di povertà e di disagio sociale di una percentuale sempre più alta e preoccupante di cittadini della nostra terra a cui questa emergenza ha tolto un lavoro e qualunque forma di entrata", ha spiegato la Ciarambino, che poi ha spiegato come il gruppo regionale del Movimento Cinque Stelle abbia elaborato una proposta di legge per tagliare gli stipendi e le indennità di tutti i consiglieri regionali, del presidente della giunta regionale e degli assessori, per far confluire la somma risparmiata in un ‘Fondo per il sostegno alle persone colpite da povertà e disagio sociale derivante dall'emergenza epidemiologica da Covid-19″. Secondo i calcoli effettuati nell'elaborazione, il risparmio sarebbe di 250mila euro al mese, che andrebbe così ad alimentare il fondo. "Noi politici abbiamo una grande responsabilità", ha aggiunto ancora la Ciarambino, che poi ha spiegato come per il Movimento 5 Stelle non cambierà praticamente nulla, perché "lo stipendio ce lo tagliamo già da cinque anni, alle indennità abbiamo sempre rinunciato e i rimborsi non rendicontati li restituiamo da sempre per donarli alla nostra gente. Ora dobbiamo farlo tutti".