243 CONDIVISIONI
Covid 19
30 Aprile 2020
22:19

Ressa di riders, De Luca: “I pub devono controllare, non possiamo mettere le sentinelle”

Il governatore Vincenzo De Luca: “Da lunedì abbiamo registrato atteggiamenti non responsabili. In particolare mi sono arrivate le foto di ieri in via Cilea, dove davanti a una rosticceria sono presenti una ventina di riders. Bisogna evitare gli assembramenti, e questo è un dovere che hanno gli esercizi commerciali”.
A cura di Pierluigi Frattasi
243 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Da lunedì abbiamo registrato atteggiamenti di non grandissima responsabilità. In particolare mi sono arrivate le foto di ieri in via Cilea, dove davanti a una rosticceria sono presenti una ventina di riders. Bisogna evitare gli assembramenti, e questo è un dovere che hanno gli esercizi commerciali, perché non possiamo mettere le sentinelle davanti a ogni esercizio commerciale, soprattutto a quelli che sono impegnati nel cibo da asporto”. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca commenta così, nel corso della sua relazione al consiglio regionale sul Coronavirus, le foto circolate negli ultimi giorni sulla ressa dei corrieri del delivery per il cibo a casa davanti ai locali. “Sugli orari – aggiunge – non credo si possa fare molto altro. Non credo che si porti il cibo nell’orario del tè e dei pasticcini; credo che l’orario sia adeguato anche perché è concordato e verificato con la task force”.

De Luca: "Da lunedì visti atteggiamenti poco responsabili"

"Le foto di lunedì – riprende il governatore – ho preferito non prenderle in considerazione, ma dopo la prima fase di effervescenza continuavano ad arrivarmi immagini. Siccome siamo esseri umani, dobbiamo capire che magari c’è stato anche un momento di liberazione per tante persone, per tante famiglie, quindi non credo che dobbiamo drammatizzare, ma credo che dobbiamo rapidamente recuperare una consapevolezza del fatto che siamo ancora dentro l’epidemia e che il rischio drammatico è di avere comportamenti non responsabili che potrebbero determinare un riaccendersi di focolai".

243 CONDIVISIONI
28392 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni