immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Si è accorto che quell'uomo era in difficoltà, che non riusciva a rimanere a galla. E così non ci ha pensato due volte: si è precipitato in suo aiuto e, insieme ad un bagnino, è riuscito a trascinarlo sulla riva, dove gli sono stati prestati i primi soccorsi. Un carabiniere libero dal servizio ha salvato la vita, oggi, 12 agosto, a un uomo di 70 anni, che rischiava di affogare in mare.

Il salvataggio è avvenuto in località Varcaturo, a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli. La vittima, un pensionato del posto, si trovava in uno dei lidi della zona. Era in mare quando ha cominciato ad accusare dei crampi alle gambe che non gli permettevano di muoverle per rimanere a galla. Ha iniziato ad agitarsi, a cercare aiuto mentre cominciava ad ingoiare acqua, ma senza riuscire ad avvicinarsi alla riva o a un punto dove poteva toccare. Per sua fortuna, non troppo distante, c'era un appuntato della Compagnia di Aversa (Caserta), anche lui su quel lido per una giornata di vacanza.

Il militari si è reso conto di quello che stava succedendo, si è avvicinato velocemente al 70enne e contemporaneamente è riuscito ad attirare l'attenzione di un bagnino, che subito si è unito al carabiniere per aiutarlo. I due sono riusciti a trascinarlo fuori dall'acqua e a portarlo sulla spiaggia, dove intanto stavano arrivando i soccorsi. Dopo le prime cure l'uomo è stato visitato dal personale sanitario ed è stato giudicato in buone condizioni di salute, non è stato necessario il trasporto in ospedale; per l'uomo, quindi, soltanto molta paura, ma da questa brutta avventura non avrà nessuna conseguenza di rilievo.