È stato presentato oggi dal vicesindaco di Napoli Raffaele Del Giudice il nuovo piano comunale di protezione civile che regolamenta le direttive e i comportamenti a cui la popolazione si deve attenere nel caso dovesse verificarsi un evento sismico in città. Da oggi, sul sito del Comune di Napoli, il piano per attenuare i rischi e le conseguenze di un terremoto è infatti disponibile per la consultazione dei cittadini all'interno dell'apposita pagina "Rischio sismico". Nel nuovo piano, Napoli è stata classificata come "zona sismica 2", ovvero soggetta a media sismicità, nella quale possono verificarsi anche forti terremoti. Il piano comunale ha individuato, su tutto il territorio cittadino, 129 aree di emergenza nelle quali la popolazione deve raccogliersi in caso di un evento sismico.

"Per la prima volta a Napoli i cittadini hanno la possibilità di avere delle istruzioni su dove recarsi e come comportarsi in caso di scossa sismica e invito tutti a informarsi. Non vogliamo allarmare nessuno ma è un servizio che dobbiamo dare alla città inserita nel rischio sismico. Con questo strumento si fa conoscenza e partecipazione" ha dichiarato il vicesindaco Del Giudice. Annunciate anche simulazioni che coinvolgeranno strutture, mezzi di soccorso e popolazione.