Due donne sono state arrestate all'interno del Centro Commerciale "Vulcano Buono" di Nola, alle porte di Napoli, per aver cercato di rubare capi di abbigliamento da uno dei negozi all'interno, cercando di nasconderli in un passeggino. La vicenda è accaduta nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 9 luglio, quando i poliziotti hanno scoperto le due donne e le hanno così denunciate per furto, recuperando la merce e restituendola al titolare del negozio.

I poliziotti del commissariato di Nola sono intervenuti durante un normale servizio di controllo del territorio, scoprendo che le due donne avevano appena nascosto 40 capi di abbigliamento, ancora con le placche anti taccheggio, all'interno del passeggino che avevano con loro. Le due donne sono risultate essere due napoletane di venti e trentuno anni: poco prima erano uscite da uno dei negozi di abbigliamento all'interno del Centro Commerciale "Vulcano Buono" di Nola, quando sono incappate nei poliziotti. Scoperta la merce, i poliziotti nolani le hanno così denunciate per furto: i capi d'abbigliamento, una quarantina circa e dal valore di 980 euro, sono stati quindi restituiti al responsabile del negozio, che non si era accorto di quanto accaduto. Furti di questo genere sono particolarmente frequenti all'interno dei centri commerciali: già in passato alcuni ladri scaltri avevano adoperato sistemi a base di carta stagnola, in grado di non far suonare i rilevatori di placche anti taccheggio, per colpire proprio i negozi di abbigliamento.