La ruota panoramica a Pompei non si farà. Dopo le polemiche esplose nelle ultime ore soprattutto via internet dopo la notizia che il prossimo 8 maggio sarebbe stata addirittura già inaugurata, arriva il secco no da parte del ministero per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli, del Movimento Cinque Stelle. "Non se ne parla proprio", ha spiegato intervenendo ad Agorà su Rai Tre, "ai nostri uffici non è arrivata nessuna richiesta, ma se arrivasse la rispediremmo al mittente".

Anche dal comune ci sarebbe stato un primo, parziale, dietro-front: dopo che nei giorni scorsi si era diffusa la notizia che fosse arrivato addirittura l'okay dal Comune per la "Wheel of Pompei", con tanto di ipotesi di realizzazione affidata all'impresa tedesca "Iesse International Strategies" di Hendrik Boos, la stessa che ha già elevato la ruota panoramica sul lungomare di Salerno. Ed invece, oltre al "no" arrivato dal ministero, ci sarebbe stato anche un passo indietro da parte dell'amministrazione che, se da una parte sembrava intenzionato ad inaugurare la ruota già a maggio, ha invece spiegato che, se sarà davvero realizzata, ci vorrà un non meglio precisato tempo, in attesa che si compia tutto il processo per ottenere le autorizzazione necessarie. L'opera, del resto, non era propriamente uno "scherzetto" di facile realizzazione: alta sessanta metri, in un grande parcheggia su via Stabiana, avrebbe consentito, sulla carta, una vista mozzafiato sugli Scavi, sul Santuario e su tutta la città, ma anche sul Vesuvio e sul Golfo di Napoli.