Un ragazzo di 25 anni è rimasto gravemente ferito in un tentativo di rapina in un negozio di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno. Il giovane è stato colpito al ventre da un colpo di arma da fuoco perché ha rifiutato di consegnare l'incasso della giornata: la reazione del 25enne ha provocato quella gravissima del rapinatore, che ha iniziato a sparare. Nella colluttazione è rimasto ferito anche il padre del ragazzo, colpito alla testa con un oggetto contundente. Si tratta di una famiglia di origine cinese che ha un negozio in via Vico: il rapinatore, dopo aver ferito il ragazzo e il padre, è fuggito e non sarebbe stato ancora identificato. Il giovane è stato soccorso e portato all'ospedale: non sarebbe in pericolo di vita.

Rapina a Nocera Inferiore, 25enne colpito al ventre: caccia all'aggressore

Sul caso indagano i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, coordinati dal tenente colonnello Rosario Di Gangi. Al vaglio dei militari, le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona: quello che i militari vogliono capire, è se l'uomo abbia agito da solo oppure con dei complici. Il rapinatore è entrato in azione intorno alle 19.30: si è presentato con il volto coperto all'interno del negozio di via Vico, intimando la consegna dell'incasso della giornata. Forse pensava che la pistola fungesse da deterrente per i proprietari: che però, invece di consegnare il ricavato del 6 gennaio, hanno reagito. Ad avere la peggio il 25enne, colpito al ventre da un proiettile. Fortunatamente non è in pericolo di vita, ma la rapina sarebbe potuta certamente finire in tragedia. Il rapinatore è poi fuggito, i carabinieri stanno cercando di identificarlo e risalire a lui il prima possibile.