Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha cercato di accendere il camino utilizzando del liquido infiammabile, provocando un incendio che si è sviluppato in casa e che non gli ha lasciato scampo. Tragedia a Montesano sulla Marcellana, nella provincia di Salerno, dove un uomo di 68 anni è deceduto a causa delle gravi ustioni riportate nell'incendio della sua abitazione. L'allarme è stato dato dai vicini di casa dell'uomo, che viveva da solo da quando è rimasto vedovo, che hanno notato del fumo fuoriuscire dall'abitazione del 68enne, in via Tempa Pilone, in località Scalo. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo, e i vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme e salvato dal rogo il cane della vittima. Sul luogo della tragedia sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Sala Consilina, guidati dal capitano Davide Acquaviva, che hanno avviato le indagini per determinare con esattezza cosa sia accaduto al 68enne.

Una tragedia analoga lo scorso giugno a Baselice, piccolo centro della provincia di Benevento, dove un uomo di 75 anni, dipendente comunale in pensione, è deceduto a causa delle ustioni riportate in casa, dopo aver tentato di accendere la stufa con dell'alcool. Il 75enne, soccorso dal 118, fu trasportato d'urgenza al Centro Grandi Ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli, dove è purtroppo deceduto dopo giorni di agonia per la gravità delle ferite riportate.