La procura della Repubblica di Salerno ha aperto una inchiesta e iscritto nel registro degli indagati 3 persone, due medici e un infermiere per il caso di Francesca Raiola, la ragazzina di 12 anni morta in ospedale dopo una febbre alta. I tre sono tutti in forza all'ospedale "Ruggi d'Aragona" del capoluogo salernitano. Ieri, martedì 20 agosto, è stata eseguita l'autopsia che non ha sciolto, però, nessun dubbio.

L'esame autoptico è stato effettuato dal medico legale, incaricato dalla Procura della Repubblica di Salerno, Giuseppe Consalvo. Questi i fatti: la ragazzina 12enne era giunta in ospedale, in condizioni già critiche, lo scorso 14 agosto. Da qualche giorno soffriva di febbre alta, poi il malore improvviso e la corsa in serata in ospedale alla vigilia del giorno di Ferragosto. Le condizioni della piccola sono precipitate dopo il ricovero. Francesca Raiola, infatti, è morta poco dopo. Ora si attende la relazione del medico legale per chiarire, eventualmente, le cause del decesso. I funerali hanno avuto luogo oggi nella chiesa di Nostra Signora di Lourdes a Matierno, frazione di Salerno.