La comunità di Cava de' Tirreni, nella provincia di Salerno, è in lutto per la morte di Antonio Liguori, 22 anni. Il ragazzo, coinvolto in un incidente a Vietri sul Mare la notte tra l'11 e il 12 ottobre, è purtroppo deceduto dopo 9 giorni di agonia all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, dove era stato ricoverato subito dopo l'incidente in condizioni critiche.

L'incidente

La notte tra l'11 e il 12 ottobre Antonio si trovava a bordo del suo scooter insieme a un amico, Andrea: stavano percorrendo via Enrico de Marinis a Vietri sul Mare, sempre nel Salernitano, quando si sono scontrati con un'automobile. Soccorsi dalla Croce Rossa e dalla Croce Bianca, i due ragazzi erano stati portati all'ospedale Santa Maria dell'Olmo di Cava de' Tirreni. Antonio, vista la gravità delle sue ferite, era stato poi trasferito al Ruggi d'Aragona di Salerno, dove purtroppo, dopo nove giorni di agonia, è deceduto.

Antonio e Melissa uniti dalla Salernitana

La storia di Antonio si intreccia con quella di Melissa La Rocca, la ragazza di 16 anni morta a scuola a Salerno lo scorso 7 ottobre. Entrambi i ragazzi, infatti, erano grandi tifosi della Salernitana: Antonio, come Melissa, non si perdeva una partita. Proprio in seguito all'incidente stradale, all'esterno dell'ospedale gli ultras granata avevano affisso uno striscione: "Antonio e Andrea non mollate, la vostra Curva vi aspetta".