Il tir in fiamme (credit foto ilgiornaledisalerno)
in foto: Il tir in fiamme (credit foto ilgiornaledisalerno)

Tragedia sfiorata nella notte sull'autostrada A2 del Mediterraneo: un tir carico di patate ha improvvisamente preso fuoco mentre era in marcia. Il conducente, che si è accorto fortunatamente in tempo delle fiamme che stavano per aggredire anche l'abitacolo, è riuscito a scendere velocemente e ad allontanarsi, ma il rogo ha distrutto completamente il mezzo. L'incidente, le cui cause restano da definire, è avvenuto sullo svincolo autostradale di Lagonegro nord nella notte scorsa, tra il 25 e il 26 ottobre, al confine tra Campania e Basilicata.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Lauria, col supporto dei colleghi di Sala Consilina, guidati dal caposquadra Eugenio Siena; per i rilievi, e per la messa in sicurezza della strada, sono arrivati la polizia stradale e i tecnici dell'Anas. Per consentire i soccorsi e le operazioni di spegnimento è stato necessario chiudere lo svincolo di Lagonegro nord. Il tir è stato completamente avvolto dalle fiamme e alla fine dell'intervento dei pompieri era totalmente distrutto; sono state avviate le procedure per la rimozione della carcassa della carreggiata.

L'origine dell'incendio non è stato ancora stabilito, si dovranno attendere le perizie su quel che rimane del tir per capire cosa sia successo. L'autista si sarebbe accorto del fumo che arrivava dall'area del motore e avrebbe quindi subito fermato il mezzo, accostandosi a lato della carreggiata e sarebbe uscito.  Si ipotizza che a causare le fiamme possa essere stato un guasto meccanico al motore o all'impianto dei freni. Lo svincolo è stato chiuso per alcune ore, per consentire l'intervento dei tecnici, ed è stato riaperto alle prime ore di oggi, 26 ottobre.