Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Gli hanno diagnosticato un tumore, salvo poi accorgersi che in un polmone aveva un corpo estraneo: un nocciolo di ciliegia per la precisione. Una storia incredibile e fortunatamente a lieto fine quella che arriva dalla provincia di Salerno e che ha come protagonista un uomo di 66 anni. L'uomo viene ricoverato all'ospedale Martiri del Villa Malta di Sarno, cittadina della quale è originario, con spasmi e forti dolori: le sue condizioni sono gravi, la diagnosi parla di una polmonite con versamento pleurico al polmone destro, mentre si sospetta un tumore. L'uomo viene così trasferito all'ospedale Maria Santissima Addolorata di Eboli per essere sottoposti ad ulteriori accertamenti che possano confermare o smentire il sospetto dei sanitari.

Nel nosocomio della vicina Eboli, il 66enne viene sottoposto a una broncoscopia: grazie all'esame diagnostico, i medici hanno rilevato la presenza di un corpo estraneo nel bronco inferiore del polmone destro. Quando l'uomo è stato sottoposto all'apposito intervento chirurgico per estrarre il corpo estraneo, grande è stata la sorpresa dei medici nel constatare come si trattasse del nocciolo di una ciliegia, anche se il 66enne, commerciante all'ingrosso di frutta, si trova spesso a contatto con le ciliegie. Una vicenda che ha dell'incredibile ma che, fortunatamente, si è risolta per il meglio per il protagonista.