Sono due sorelle gemelle, ma per l'anagrafe risultano nate a distanza di due mesi. Un errore nella registrazione all'anagrafe di Salerno ha ora gettato nel caos la tranquillità di una famiglia del posto. Lo ha denunciato il consigliere comunale Pietro Damiano Stasi, che ha spiegato come si sia trattato, con ogni probabilità, di un errore commesso all'atto di cambio di residenza della famiglia da un altro comune in quel di Salerno. E che ora la famiglia non riesce a risolvere, tanto da essere costretta a dover rimandare un viaggio programmato da tempo proprio perché la carta d'identità di una delle due sorelline non viene ancora aggiornata.

Il consigliere salernitano Stasi ha fatto sapere che la famiglia delle due gemelline era riuscita anche a parlare personalmente con la dirigente dell'ufficio anagrafe competente, ma che la situazione non è stata ancora risolta, e che l'errore rimane. "Pur vero che all'atto di registrazione di un cambio di residenza può comunque succedere un errore", ha spiegato Stasi in una nota, "però l’ufficio competente ha l’obbligo categorico di attivarsi immediatamente per sanare, di fatto, un errore materiale, che finisce per ledere i diritti imprescindibili di un cittadino. Quanto tempo ancora dovrà trascorrere perché questa triste vicenda abbia finalmente un lieto epilogo?" Lo stesso Stati ha poi chiesto scusa ai genitori per quanto accaduto, in qualità di consigliere comunale salernitano, aggiungendo di aver provveduto di persona a sollecitare gli uffici competenti per una rapida soluzione della vicenda ed il rilascio dei documenti con la corretta data di nascita della piccola.