Scoperta una salumeria che vendeva prodotti scaduti a Cava de' Tirreni, nel Salernitano. Per il proprietario sono così scattate sanzioni, mentre tutta la merce è stata sequestrata. La scoperta è avvenuta durante un controllo di routine da parte della polizia locale cittadina all'interno delle attività commerciali cittadine. Tra queste, anche la salumeria, che si trova in pieno centro cittadino.

All'interno, prodotti alimentari scaduti ma regolarmente in vendita, nonché altri prodotti alimentari in pessimo stato di conservazione: tutti alimenti che, se acquistati e consumati dai cittadini, sarebbero stati pericolosi per la loro salute. E così è scattato il maxi-sequestro, oltre alle sanzioni amministrative previste per il proprietario, una multa nei suoi confronti da duemila euro ed una denuncia alla Procura della Repubblica competente per Cava de' Tirreni. Nella stessa cittadina salernitana, appena pochi giorni fa, era stata scoperta un'officina meccanica completamente abusiva e priva di ogni autorizzazione. Anche in questo caso erano scattate multe e sanzioni per un totale di cinquemila euro, oltre alla denuncia per il titolare dell'attività. Sempre nel salernitano, nei giorni scorsi erano avvenuti altri controlli del genere, che avevano portato al sequestro di 120 litri di vino ma anche di oltre 200 litri di aceto balsamico, un quintale e mezzo di patate in cattivo stato di conservazione e decine di chili di dolciumi di vario tipo ed altri alimenti tutti di origine sconosciuta o senza documenti che ne attestassero la tracciabilità. Controlli che le forze dell'ordine stanno intensificando in vista della stagione estiva.