Che Matteo Salvini e Luigi de Magistris non siano mai andati d'accordo non è certo un mistero, e in ogni occasione in cui il leader della Lega è stato a Napoli, prima da capo politico e poi da Ministro, non sono mancate le punzecchiature tra i due. Questa volta, con l'imminente arrivo di Salvini alle porte, non fa eccezione: secondo il Sindaco, l'ex ministro dell'Interno sarebbe accecato dal rancore e perderebbe di vista le cose belle della vita e, soprattutto, non potrebbe mai vivere con il sorriso partenopeo". Salvini sarà a Napoli domani, 5 novembre, presentare il nuovo volto della Lega in Campania e per prepararsi alle prossime elezioni regionali del 2020. "Salvini – ha detto de Magistris – è un uomo che si perde tante gioie della vita. Chi sceglie il rancore non può vivere con il sorriso partenopeo".

Il leader della Lega parteciperà a un incontro che si terrà domani alle 11 nell'hotel Terminus, in piazza Garibaldi. "Dobbiamo mandare a casa Vincenzo De Luca – aveva detto Matteo Salvini – che è tanto bravo a chiacchierare quanto incapace a risolvere i problemi dei rifiuti, del lavoro e della sanità". Ad accoglierlo ci saranno i dirigenti locali del partito, tra cui il presidente regionale Gianluca Cantalamessa, la deputata Pina Castiello e l'europarlamentare Valentino Grant.

Domani dovrebbe essere annunciato anche il nuovo coordinatore regionale, ruolo rimasto vacante dopo l'elezione alla presidenza del Copasir di Raffaele Volpi; l'ufficializzazione manca, ma il designato sarebbe l'ex sottosegretario all'Interno Nicola Molteni, che presentò il primo disegno per la nuova legge sulla legittima difesa.