l cardinale Sepe davanti al Duomo mostra la teca di San Gennaro
in foto: l cardinale Sepe davanti al Duomo mostra la teca di San Gennaro

Dalla maratona 10 km alle mostre d'arte fino alle cerimonie più antiche, come l'accensione della lampada con l'olio dei fedeli: sono tanti gli eventi propedeutici alla festa di San Gennaro, patrono della città, che si festeggia il 19 settembre. La partenza per la corsa di 10 chilometri che attraverserà la città, e dal Piazzale della cattedrale, davanti al Duomo di Napoli. Sono stati invitati 500 atleti per la manifestazione organizzata dalla curia partenopea in collaborazione con il Comune di Napoli, il Coni, la Federazione italiana di atletica leggera. Al cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, è stata donata la maglia con la pettorina per poter partecipare.

Lunedì 17, sarà presentata la mostra "Il senso del sacro", alla quale hanno partecipato 40 artisti. Il giorno successivo, si ripeterà il rito della donazione dell'olio che servirà per la lampada che accompagna San Gennaro tutto l'anno. Ad accendere la lampada con l'olio sarà la fiaccola che toccherà tre posti fondamentali nella storia del santo: la chiesa davanti alla Solfatara a Pozzuoli, luogo dove fu martirizzato, le Catacombe di San Gennaro, dove fu portata la sua salma, la chiesa di San Gennaro ad Antignano. Il 19, a partire dalle 8, inizieranno i festeggiamenti solenni: la messa, la lettura della passione di San Gennaro, la concelebrazione eucaristica, presieduta da Sepe, con l'esposizione delle reliquie del martire.