[Immagine di repertorio]
in foto: [Immagine di repertorio]

Un uomo di 31 anni è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato di Sarno a seguito di una condanna per i reati di lesioni, violenza privata ed atti persecutori commessi anni fa ai danni di una ragazza, all’epoca dei fatti minorenne. L'ordine di carcerazione per l'uomo è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, Ufficio Esecuzioni Penali: dovrà scontare una pena di otto mesi di reclusione. Ma non solo: al momento dell'arresto, in casa gli sono state trovate diverse dosi di marijuana, prontamente sequestrata, ma che gli sono valse la segnalazione alla Prefettura di Salerno quale assuntore di sostanze stupefacenti.

L'uomo, C.S., 31enne di Sarno già pregiudicato per altri reati, non si rassegnava anni fa alla fine della propria relazione con una ragazza, all'epoca dei fatti minorenne. E così aveva iniziato a tempestarla di telefonate e messaggi ma anche importunandola per strada, pedinandola, per poi iniziare anche ad assumere atteggiamenti aggressivi nei suoi confronti. Era capitato infatti che la stessa polizia avesse dovuto arrestarlo proprio per averle causato lesioni in seguito ad un'aggressione, quando la giovane ex fidanzata fosse ancora minorenne. Da qui, la condanna ad otto mesi di carcere. Nel corso delle perquisizioni, sono emerse anche dosi di marijuana all'interno di una busta di cellophane, subito sequestrata dagli agenti di polizia, e che gli è valsa anche la segnalazione alla Prefettura di Salerno. L'uomo intanto, dopo le formalità di rito, è stato portato in carcere.