L'unica cosa che si sa di lui è che proviene da Cagliari, e che a Napoli ci è arrivato oggi, 13 agosto, sulla nave Tirrenia Ariadne. Per il resto, nulla: non ha documenti, non è in grado di dare le proprie generalità, non ricorda nulla di nulla. L'uomo verrà trasportato presso l'Ospedale del Mare di Ponticelli per i controlli medici, nella speranza che qualche ricordo possa riaffiorare nella sua mente mettendo in condizione i sanitari e le forze dell'ordine di contattare i suoi familiari. A dare l'allarme è l'associazione Nessuno Tocchi Ippocrate che, con un post sul proprio profilo Facebook, invita alla massima condivisione per aiutare questa persona.

L'uomo ha apparentemente ottanta anni circa, ha capelli e barba bianca, le sue condizioni di salute sono buone. Non è chiaro se abbia perso la memoria in seguito a un trauma o per via di patologie di cui potrebbe soffrire. Al momento dello sbarco a Napoli, intorno alle 9.25, indossava una maglietta rossa e un maglioncino a righe grigie e verdi scure.

In città è arrivato da solo, sul porto non c'era nessuno ad attenderlo. La borsa con cellulare, documenti ed effetti personali gli sarebbe caduta in mare durante il viaggio; difficili anche le operazioni per risalire alla sua identità tramite l'elenco dei passeggeri, visto che sulla Tirrenia Ariadne stamattina viaggiavano circa 700 persone. "L'unica cosa che sappiamo – scrive nel post Nessuno Tocchi Ippocrate – è che la sua origine è sarda. Chiunque riconoscesse questa persona ci contatti urgentemente".