Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Quasi 14mila euro, in banconote di vario taglio. Li tenevano nascosti nella sella dello scooter due ragazzi, entrambi pregiudicati, fermati durante un controllo a Scampia, nell'area nord di Napoli. Alle domande delle forze dell'ordine non sono stati in grado di spiegare la provenienza di quella somma e dove la stessero portando, ma gli investigatori sono sicuri: un quantitativo di denaro così alto, e soprattutto in contanti e in banconote di piccolo taglio, può arrivare soltanto da un'attività illegale, e in particolare da una piazza di spaccio della zona.

Il controllo è avvenuto nei giorni scorsi, i due erano su uno scooter in piazza Maurizio Estate quando sono incappati nelle forze dell'ordine. A pochi metri c'erano gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania e quelli del commissariato di Scampia, impegnati in servizi straordinari di pattugliamento sul territorio. Alla vista degli agenti, i due non hanno perso tempo: hanno invertito il senso di marcia e hanno provato a dileguarsi.

Il loro tentativo di fuga è stato però notato e in pochi secondi si sono trovati i poliziotti addosso. Sono stati bloccati e perquisiti. Nella sella dello scooter c'erano 13.865 euro, erano stati nascosti alla meno peggio. I due, uno di 23 e l'altro di 39 anni, sono stati denunciati in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale. Il più giovane, proprietario dello scooter, è stato denunciato per mancanza di copertura assicurativa; il ragazzo ha rimediato la terza denuncia per i soldi; l'accusa è di produzione, traffico e detenzione di sostanza stupefacente in concorso con ignoti. I soldi e il mezzo sono stati sequestrati.