immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Un operaio di 54 anni originario di Volla (Napoli), Ciro Barile, dipendente di un'azienda di trasporti, ha perso la vita questa mattina mentre era al lavoro a Gricignano d'Aversa, in provincia di Caserta. L'incidente è avvenuto nella mattinata di oggi, 13 luglio, durante le operazioni di carico del camion: l'uomo, questa la prima ricostruzione in fase di verifica degli investigatori, sarebbe rimasto incastrato tra il portellone posteriore del mezzo e la pedana idraulica mobile. Sarebbe morto sul colpo.

Nell'azienda sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Marcianise, che si sono occupati dei rilievi sul punto dell'incidente e dell'avvio delle indagini; da stabilire l'esatta dinamica dell'incidente e se l'uomo sia rimasto intrappolato per un errore umano o se ci sia stato un malfunzionamento della pedana mobile. Sul posto anche i sanitari del 118, subito allertati dagli altri dipendenti della società; i soccorritori hanno provato più volte a rianimare Barile, ma alla fine non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sulla vicenda è intervenuto Ferdinando Palumbo, segretario provinciale di Caserta per l'Ugl. "L'Ugl – si legge nella nota a firma del sindacalista – esprime tutto il suo sconcerto per quanto accaduto questa mattina. È necessario sviluppare la cultura della sicurezza attraverso una corretta formazione da impartire ai dipendenti, e bisogna intensificare i controlli soprattutto dove esistono elevati rischi di sinistri. Alla famiglia dell'operaio vanno le nostre più sentite condoglianze e nel contempo proclamiamo un giorno di lutto per tutta la nostra organizzazione".