Con una nota diramata nella serata di ieri, Francesca Bianco, direttrice dell'Osservatorio Vesuviano dell'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanoligia), ha voluto rassicurare i cittadini sullo sciame sismico avvertito nel Vesuviano, invitando a non alimentare allarmismi, diffusisi ieri soprattutto tramite social network, durante gli ultimi tre giorni quando diverse microscosse (l'ultima poco dopo le 11.00 di ieri) hanno messo in allarme migliaia di persone.

"A seguito di infondate, errate ed allarmanti notizie apparse su diversi canali social circa la recente attività sismica del Vesuvio, si precisa che i terremoti che si stanno verificando al Vesuvio in questi giorni rientrano nella normale attività sismica del vulcano nel suo attuale stato dinamico che si configura in un livello di allerta: base. – ha spiegato la dottoressa Bianco – Brevi periodi di maggiore sismicità sono avvenuti altre volte negli ultimi anni e pertanto non costituiscono una situazione anomala".Dai dati raccolti tramite "tutte le reti di monitoraggio" non emergerebbe così "nessun cambiamento dello stato di attività del Vesuvio" tale da giustificare un allarme.