Novantotto anni, le gambe malferme, da sola in strada, in un vicolo stretto e senza uscita. La preda ideale per criminali senza scrupoli, per i quali una persona anziana rappresenta solo una cosa: un obiettivo facile, non in grado di difendersi. La signora è stata aggredita ieri mattina, 21 marzo, ad Aversa, in via Filatoio, all'incrocio con via Cupa Scoppa. Erano in due, giovani. Hanno approfittato che nei paraggi non ci fosse nessuno che potesse intervenire e si sono lanciati sull'anziana. Uno strattone, uno spintone quando lei si è afferrata alla borsa e l'hanno fatta cadere rovinosamente a terra.

L'anziana è stata soccorsa e accompagnata in ambulanza all'ospedale Moscati di Aversa. Cadendo ha battuto la testa, ha riportato un trauma cranico. Dovrà rimanere in osservazione, i medici hanno disposto il ricovero per tenere sotto osservazione i suoi parametri vitali; le sue condizioni di salute non sarebbero gravi ed è stato escluso il pericolo di vita, il referto riporta 20 giorni di prognosi e nella caduta non avrebbe riportato fortunatamente nessuna frattura. Sull'accaduto indagano i carabinieri di Aversa, che dopo i sopralluoghi stanno verificando la presenza di telecamere di sorveglianza nel vicolo o lungo via Cupa Scoppa per determinare il percorso dei due ragazzi ed arrivare alla loro identificazione.

Nei giorni scorsi uno scippatore, che agiva in Vespa e prendeva di mira le persone anziane nelle vie del centro di Aversa, era stato arrestato dai militari della stazione di Trentola Ducenta: un solo episodio contestato, colto in flagranza di reato, ma con l'ipotesi che possa essere responsabile di almeno altri dieci scippi messi a segno nelle stesse zone e con identiche modalità.