Scossa di terremoto nella mattinata di oggi, sabato 15 settembre, nel Golfo di Napoli poco distante dalla costa dove si trovano Pozzuoli e Bacoli. Lo ha comunicato l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV): l'episodio tellurico è avvenuto alle 11.24 di stamattina ed ha avuto una magnitudo di 1.6 ed è avvenuto a tre chilometri di profondità.

Una scossa avvertita dai residenti di Pozzuoli e Bacoli, e soprattutto sul lungomare fino a Bagnoli. Si sarebbe sentito prima un forte boato e poi un tremore, facendo spaventare molte persone, ma alla fine non ci sono stati danni a persone o a cose. Una scossa che, comunque, non deve spaventare: secondo l'Osservatorio Vesuviano, infatti, non ci sarebbe "assolutamente nulla di cui allarmarsi", in quanto anche questo episodio tellurico rientrerebbe "nella dinamica di allerta gialla della caldera dei Campi Flegrei", come spiegato dalla direttrice Francesca Bianco. Non va dimenticato, infatti, che tutta la zona dei Campi Flegrei è un'enorme caldera dall'estensione di dodici-quindici chilometri in stato di quiescenza, e che dunque fenomeni del genere rientrano nella normale attività della stessa.