Il cortile della scuola in fiamme (con l'ausilio di effetti speciali), insulti ai professori, ragazzi con il volto travisato da passamontagna, in piedi su cattedra e banchi: è destinato a far discutere il video della canzone "Scuola", pubblicato qualche giorno fa su Youtube da due giovani rapper casertani, Bomberup e Joka. Il video musicale, girato in un istituto scolastico di Marcianise, nella provincia di Caserta, è stato caricato sulla piattaforma di condivisione di video più famosa al mondo lo scorso 8 gennaio e vanta già oltre 50mila visualizzazioni: le immagini che accompagnano la canzone mostrano i due giovani – uno di loro con il volto travisato da un passamontagna – mentre sono in un'aula e, in ordine sparso, fumano e salgono in piedi su banchi e cattedra.

Quasi alla fine del video, poi, si vede il cortile della scuola interessato da un incendio – come detto riprodotto grazie agli effetti speciali – con le fiamme che avviluppano anche l'edificio, riferimento al testo della canzone ("la scuola brucia", ndr). A stupire, oltre alle immagini, è proprio il testo della canzone, nel quale una ipotetica professoressa viene ripetutamente insultata.