Quasi 150 chili di prodotti caseari, tra mozzarella e formaggi, sono stati sequestrati dalla Polizia Municipale in una operazione di controllo a tappeto dei furgoni per il trasporto di alimenti: la merce era stipata in veicoli non a norma, che ne avevano causato il deperimento. Le verifiche sono state predisposte per accertare la corretta conservazione dei cibi e l'idoneità dei mezzi usati per il trasporto, anche in virtù delle alte temperature estive; gli agenti hanno effettuato i controlli in piazza Giuseppe Di Vittorio, dove si trovano i nove obelischi e che rappresenta il punto di ingresso del quartiere di Secondigliano dal centro di Napoli e dalla Tangenziale.

Gli agenti dell'Unità Operativa di Secondigliano della Polizia Municipale, insieme al personale dell'Asl Napoli 1 Centro Unità Operativa Veterinaria, hanno fermato e sottoposto a controlli decine di automezzi usati per il trasporto di prodotti alimentari. Sono stati verificati sia l'idoneità igienico sanitaria dei veicoli sia l'adeguatezza e il funzionamento degli impianti di refrigerazione installati.

Nei confronti di due persone sono state elevate prescrizioni sull'idoneità igienico sanitaria dei mezzi, con l'obbligo di adeguarsi alle norme entro il termine massimo di 20 giorni, così come prescritto dai regolamenti. Altri due, invece, che trasportavano alimenti per conto di caseifici della provincia di Napoli, si sono visti sequestrare la merce: complessivamente 146 chilogrammi di prodotto freschi caseari, che sono risultati in cattivo stato di conservazione e sono stati quindi avviati alla distruzione. Infine, durante le operazioni di controllo sono stati sanzionati altri guidatori per la mancata esibizione della patente di guida e di certificati assicurativi.