In trasferta, forse per destare meno sospetto, da Napoli a L'Aquila, erano pronti a spendere migliaia di euro di banconote false per fare acquisti: 4 persone – tre campani e un abruzzese – sono stati fermati sull'Autostrada A25; a bordo della loro auto 2.960 euro in banconote false da 20 euro. I quattro sono stati fermati dagli agenti della Polizia di Stato, impegnati in ordinari controlli, all'altezza del casello autostradale mentre viaggiavano su una Ford Fiesta: ad insospettire gli agenti il comportamento degli occupanti l'abitacolo, innervositisi alla vista dei poliziotti.

Gli agenti hanno deciso così di procedere alla perquisizione della vettura, rinvenendo la considerevole somma di banconote false, la cui contraffazione è stata confermata dalla sede di Pescara della Banca d'Italia: i quattro, tre uomini originari di Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli e uno originario di Chieti, sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria competente per detenzione di monete contraffatte che, verosimilmente, avrebbero speso – truffando i commercianti – nei negozi de L'Aquila.