Sconcerto, rabbia, incredulità. Sono questi i sentimenti che animano la comunità di Castel Volturno, cittadina della provincia di Caserta, sconvolta dalla morte di Olindo Costabile, di soli 25 anni. Il giovane, ricoverato per vari problemi di salute alla clinica Pineta Grande, proprio a Castel Volturno, ha improvvisamente aperto la finestra della stanza nella quale era in degenza, al secondo piano del nosocomio del Casertano, e si è lanciato di sotto, impattando violentemente l'asfalto.

Immediati i soccorsi del personale della clinica ma, nonostante tutti i tentativi per salvarlo, per Olindo non c'è stato niente da fare: il 25enne è deceduto sul colpo. Sul posto si sono recati anche i carabinieri della locale stazione, che indagano sull'accaduto. Ormai sembra quasi certo che il gesto di Olindo sia stato volontario, anche se da nessuna parte i militari dell'Arma hanno trovato indicazioni – un biglietto, un messaggio – che lasciassero presagire l'estremo gesto da parte del ragazzo. Distrutti i genitori e gli amici, che non riescono a spiegarsi il motivo che abbia spinto Olindo al suicidio.