Continuano le ricerche per ritrovare Simon Gautier, l'escursionista disperso da ormai cinque giorni sulle montagne del Golfo di Policastro, in provincia di Salerno. Il turista francese, 29 anni, si era allontanato per una escursione su un sentiero montuoso tra Policastro e Scario, frazione del comune di San Giovanni a Piro ma si era ferito; era stato lui stesso, col proprio cellulare, a chiedere aiuto ai carabinieri, dicendo di essere caduto mentre era sulla montagna e di essersi fatto male alle gambe. Nella stessa telefonata il turista aveva spiegato di non essere più in grado di proseguire, ma non era stato capace di indicare ai militari il punto preciso in cui si trovava bloccato.

Dopo quella richiesta di aiuto erano state organizzate le ricerche. I soccorritori hanno localizzato il telefono cellulare con un raggio di alcuni chilometri, hanno battuto l'area del sentiero e le zone immediatamente vicine, per poi spostarsi nel territorio tra Sapri e Maratea e tornare a San Giovanni a Piro, percorrendo il sentiero che dal Pianoro di Ciolandrea conduce alla spiaggia dei Francesi ma finora, dopo cinque giorni, non hanno trovato nessuna traccia dell'escursionista.

Alle operazioni partecipano, ininterrottamente dallo scorso venerdì 9 agosto, tra gli altri, i carabinieri di Sapri, i volontari della Protezione Civile e i Vigili del Fuoco di Policastro Bussentino, col supporto delle unità cinofile di Caserta e Matera, mentre la zona è controllata dall'alto dagli elicotteri del nucleo di Pontecagnano. Dopo la prima telefonata il ragazzo non si era più messo in contatto con le forze dell'ordine e il suo cellulare non risulta raggiungibile.