Attimi di paura nella prima serata di sabato a Frattamaggiore, in provincia di Napoli. Un assalto a una gioielleria del posto da parte di un gruppo di rapinatori  si è concluso nel  sangue dopo che il titolare del negozio ha reagito sparando contro i malviventi, uccidendone uno. L'episodio intorno alle 18.30 alla gioielleria Corcione di corso Durante, quando la zona era affollata di persone per la passeggiata del sabato sera visto che l'area è anche una zona pedonale a traffico limitato. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, nel tentativo di sventare la rapina alla gioielleria, sarebbe nato un conflitto  a fuoco tra il titolare del negozio, i rapinatori e un agente di polizia libero dal servizio, che è intervenuto. Nel corso della sparatoria uno dei malviventi è stato colpito ed è morto mentre uno dei complici è stato arrestato dall'agente.

Comprensibili le scene di panico in strada con molti passanti che scappavano in preda alla paura o tentavano di nascondersi per non essere colpiti. Il gruppo di rapinatori pare fosse composto da quattro persone che sono entrate nel negozio con maschere di carnevale dopo essere arrivati a bordo di due motorini. Avevano le armi in pugno ma sono stati sorpresi dalla reazione del gioielliere che ha sparato colpendone uno, morto poco dopo. Poi è intervenuto anche un ispettore della Polizia di Stato in borghese e libero dal servizio che è riuscito a bloccare uno dei tre malviventi in fuga. Sarebbe stato proprio quest'ultimo, identificato come il 29enne Luigi Lauro, residente a Crispano e con precedenti per reati contro il patrimonio, ad aiutare gli inquirenti a identificare la vittima del conflitto a fuoco.

Il rapinatore ucciso si chiamava Raffaele Ottaiano ed era residente a Caivano. I poliziotti lo hanno trovato con una maschera di carnevale e in possesso di una pistola a tamburo che avrebbe puntato contro il gioielliere. L'uomo, dopo essere stato colpito, ha tentato la fuga ma è stramazzato al suolo a qualche decina di metri dalla gioielleria. Anche il complice arrestato aveva una pistola, una calibro 9×21 con colpo in canna. La polizia ora ha avviato una caccia all'uomo per individuare gli altri complici. Numerose pattuglie di polizia e carabinieri stanno perlustrando il territorio e controllando le vie d’accesso e di uscita da Frattamaggiore.