Far west per le strade di Napoli: questa volta, però, a incrociare il fuoco non sono state bande di malviventi in lotta. Nel quartiere flegreo di Fuorigrotta l'agente Nicola Barbato è rimasto ferito mentre si trovava nella volante parcheggiata insieme ad un collega. La sparatoria è avvenuta intorno alle 20 a in via Leopardi. L'auto, una Fiat Panda grigia senza contrassegni, è stata colpita da diversi colpi di pistola. La dinamica dell'episodio è ancora in corso di accertamento. Sul posto sono stati rinvenuti 10 bossoli.

Terrore a pochi passi dalla fermata della Cumana.

L'agente ferito si trovava all'interno dell'auto civetta in abiti civili quando è stato raggiunto dai proiettili dei malviventi. L'uomo è stato trasportato vigile al vicino ospedale San Paolo, dove i sanitari lo stanno sottoponendo a una serie di esami per una ferita a una spalla e un'altra al collo. Sulla vettura i segni dei proiettili e il vetro in frantumi.Non è comunque in pericolo di vita. Sul luogo della sparatoria sono intervenute diverse Volanti mentre un elicottero ha sorvolato il quartiere Fuorigrotta. L'episodio è andato in scena a pochi passi dalla fermata della linea ferroviaria Cumana. Gli spari, infatti, hanno gettato nel panico i passanti e decine di pendolari che uscivano dalla stazione.

La dinamica della sparatoria.

I due agenti viaggiavano in borghese sulla vettura bersagliata dai proiettili erano in servizio nel nucleo anti-estorsione quando il sovrintendente N.B.- secondo una prima ricostruzione – riconoscendo alcuni soggetti coinvolti dalle indagini sul racket nei pressi di una attività commerciale, ha imposto loro l'alt. I malviventi a quel punto hanno reagito sparando. Il poliziotto rimasto ferito, avrebbe avuto il tempo di esplodere un colpo.Sul fatto indagano gli agenti della squadra mobile guidati dal dirigente Fausto Lamparelli. La polizia ha acquisito i video del negozio di giocattoli. Nelle immagini potrebbero essere dettagli importanti per le indagini.