Il governatore Vincenzo De Luca è tornato sulla questione degli spogliatoi dello Stadio San Paolo, dopo le polemiche della scorsa settimana sull'esito dei lavori. Il Napoli, attraverso Carlo Ancelotti, aveva espresso le proprie preoccupazioni sull'esito dei lavori in vista delle gare contro Sampdoria e Liverpool, ma la società che si stava occupando dei lavori aveva rassicurato, come poi è effettivamente stato, che non si sarebbero stati problemi. Klopp, tecnico del Liverpool, ci aveva però scherzato, spiegando che sperava di riuscire a fare "almeno la doccia".

Non ha tardato ad arrivare, una volta che sul campo il Napoli ha battuto per 2-0 il Liverpool, la risposta di Vincenzo De Luca all'allenatore tedesco dei Reds: "All'allenatore del Liverpool gli abbiamo fatto barba e capelli", ha scherzato il Governatore, aggiungendo: "Abbiamo completato i lavori sempre a spese della Regione per rifare tutti gli spogliatoi, un lavoro bellissimo", ha aggiunto intervenendo a Radio Crc. Poche ore prima del match, invece, l'assessore allo sport del Comune di Napoli Ciro Borriello aveva spiegato, sempre a Radio Crc, che "con le risorse che avevamo, abbiamo elevato la sicurezza e siamo rientrati nei nuovi standard. Avremmo avuto bisogno di altri dieci milioni per ristrutturare anche l'esterno, ma accadrà più avanti". Insomma, il restyling dell'impianto di Fuorigrotta sembra aver raggiunto il suo obiettivo iniziale, in attesa che anche la parte esterna possa usufruirne. E per ora, sembra anche aver portato bene: due partite ed altrettante vittorie per 2-0 contro Sampdoria e Liverpool. E chissà che non possa essere davvero l'inizio di un nuovo ciclo per gli Azzurri.