A dicembre riapriranno le palestre dello Stadio Arturo Collana di piazza Quattro Giornate al Vomero. L'impianto sarà infatti ristrutturato dalla società Giano, concessionaria dell'impianto, che realizzerà le palestre che danno su via Ribera, la pista di pattinaggio, il palazzetto dello sport e la Tribuna Quattro Giornate, oltre a vari interventi esterni, per un totale di 7 milioni di euro: entro il 15 dicembre saranno già ultimati i lavori che restituiranno ai vomeresi le palestre su via Ribera. Gli altri lavori, come la pista atletica, il campo da gioco, la piscina, la tribuna laterale che dà su via Acitillo e le torri faro saranno invece ristrutturate dall'Azienda Regionale per le Universiadi, con 8 milioni di euro. Ad ottobre sarà già ultimato l'impianto antincendio, mentre la pista atletica sarà usufruibile già a metà dicembre.

De Magistris: "Il Collana alla Regione? Un errore clamoroso"

Sulla vicenda dello Stadio Arturo Collana è intervenuto questa mattina anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che ha attaccato la gestione dell'impianto da parte di Palazzo Santa Lucia, definendola un "errore clamoroso della Regione, che si è incaponita prima di sottrarcelo e poi di non accogliere la nostra proposta dell'inserirlo nelle Universiadi, così da ristrutturarlo". De Magistris ha attaccato poi in maniera diretta "chi si è aggiudicato la gara sul Collana", chiedendo se "vuole dire qualcosa e dare delle spiegazioni". La gestione dello stadio vomerese, infatti, è da sempre un terreno di scontro tra la giunta comunale di Palazzo San Giacomo e quella regionale di Palazzo Santa Lucia.

Il pagamento degli arretrati per il San Paolo

Lo stesso sindaco di Napoli è poi tornato anche sulla vicenda degli arretrati dello Stadio San Paolo che sono stati finalmente pagati dal Calcio Napoli. Dopo che già martedì sera era arrivata la notizia dell'avvenuto pagamento, quest'oggi anche il sindaco Luigi De Magistris ha deciso di rompere il silenzio e tornare sulla vicenda stadio, che non ha ancora visto la conclusione per quanto riguarda la firma della nuova convenzione per l'utilizzo dell'impianto. Firma che però, ora che è arrivato il pagamento degli arretrati, appare essere una pura formalità. C'è però una discordanza con le cifre: per l'assessore Nino Simeone, che aveva dato la notizia martedì sera, erano 4 milioni e 390 mila euro; per il sindaco Luigi De Magistris, che è intervenuto oggi a Radio CRC, sono circa 6 milioni. La cifra corretta, tuttavia, è quella di 4 milioni e 370 mila euro. "Una goccia nel mare, ma che sfrutteremo per l'interesse pubblico", ha spiegato il primo cittadino partenopeo, intervenuto in diretta in radio. "Una partita che chiudiamo in maniera definitiva e positiva. Il bonifico di De Laurentiis è sorprendentemente arrivato, non ero particolarmente ottimista", ha spiegato ancora De Magistris, scherzando sull'argomento.