676 CONDIVISIONI
15 Marzo 2016
21:21

È morto Giulio Murolo, il responsabile della strage di Secondigliano

Tre giorni fa aveva tentato il suicidio nella sua cella al carcere di Poggioreale ed era stato trasportato d’urgenza all’ospedale Loreto Mare.
A cura di Enrico Tata
676 CONDIVISIONI

È morto Giulio Murolo, l'autore della "strage di Secondigliano". Tre giorni fa aveva tentato il suicidio nella sua cella al carcere di Poggioreale ed era stato trasportato d'urgenza all'ospedale Loreto Mare. Secondo gli agenti, Murolo avrebbe ingerito alcune pillole. Ricoverato inizialmente nel reparto di Medicina, è stato trasferito nel reparto di Rianimazione dello stesso ospedale dopo l'aggravarsi delle sue condizioni. Stando a quanto si apprende, l'uomo è morto in seguito a una grave crisi cardio-respiratoria avvenuta questo pomeriggio intorno alle 15. Murolo è stato sempre scortato e piantonato dagli agenti della polizia penitenziaria.

Lo scorso 15 maggio Murolo sparò all'impazzata dal balcone del suo appartamento a Secondigliano. Quel pomeriggio il 49enne infermiere uccise quattro persone, tra cui suo fratello e la cognata, e ferì altre sei persone. Nella sua abitazione gli investigatori hanno rinvenuto diverse armi, tra cui un fucile mitragliatore Kalashnikov Ak47, con matricola abrasa, oltre 6mila proiettili e due machete.

676 CONDIVISIONI
Il 6 agosto 1863 la strage di Pietrarsa: 4 operai uccisi in uno sciopero contro i licenziamenti
Il 6 agosto 1863 la strage di Pietrarsa: 4 operai uccisi in uno sciopero contro i licenziamenti
La seconda vita dei detenuti del carcere di Secondigliano: “Studiare è l'unica forma di libertà
La seconda vita dei detenuti del carcere di Secondigliano: “Studiare è l'unica forma di libertà"
155.868 di Luigi Scarano
Strage delle Fontanelle a Napoli: dal raid nel Rione Sanità all'ergastolo dei cinque condannati
Strage delle Fontanelle a Napoli: dal raid nel Rione Sanità all'ergastolo dei cinque condannati
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni