Potrebbe esserci una svolta nel caso della scomparsa di Susy Paci, 49 anni, sparita dalla provincia di Arezzo lo scorso 23 gennaio e avvistata a Napoli la sera stessa, dove avrebbe passato la notte in compagnia di un uomo conosciuto sul web, prima che della donna si perdessero le tracce. Proprio l'uomo, un 45enne la cui identità non è stata resa nota, è indagato per l'omicidio della donna dalla Procura di Napoli, che conduce le indagini. Stando a quanto si apprende dalle poche informazioni trapelate, i magistrati avrebbero disposto anche il sequestro dei dispositivi informatici dell'uomo, per cercare tracce della sua corrispondenza con Susy.

Per l'uomo si ipotizzano i reati di sequestro di persona e occultamento di cadavere. Intanto proseguono le indagini anche sui profili social della 49enne, in attesa che i colossi del web (Facebook e Twitter tra tutti) concedano la propria autorizzazione ad accedere alle pagine social della donna aretina. Susy, sposata e madre di famiglia, avrebbe conosciuto il 45enne napoletano online, dove era molto attiva. Da qui la decisione, secondo gli inquirenti meditata, di lasciare la Toscana per recarsi a Napoli a incontrare l'uomo, con il quale aveva avuto solo contatti virtuali: gli inquirenti dovranno ora ricostruire le ultime ore di vita della 49enne, dal momento del suo arrivo nel capoluogo campano.