I carabinieri di Marcianise hanno eseguito il sequestro di 13mila false polizze assicurative a Villaricca, in provincia di Napoli. A condurre al maxisequestro è stato un servizio di osservazione e pedinamento di tre uomini di Villaricca, identificati dai militari dell'Arma mentre viaggiavano a bordo di un autoveicolo che conteneva due plichi da 100 certificati di proprietà di autoveicoli in bianco. I carabinieri della Compagnia di Marcianise, coordinati dal capitano Nunzio Carbone, hanno quindi proceduto alla perquisizione delle abitazione dei tre nel corso della quale hanno fatto la scoperta dei documenti successivamente posti sotto sequestro. Le polizze falsificate si trovavano in un magazzino adiacente alla abitazione di uno dei tre.

Nel corso dell'operazione i carabinieri hanno ritrovato anche circa 2000 documenti di circolazione originali per autoveicoli (oggetto di due diversi furti avvenuti nel corso dell'anno presso gli uffici delle motorizzazioni civili di Livorno e di Enna) e 2000 moduli adesivi per gli esiti delle revisioni e dei passaggi di proprietà dei veicoli riportanti il codice identificativo della zecca dello Stato. Secondo gli inquirenti, una volta immesse sul mercato, le sole polizze avrebbe fruttato ai falsari un guadagno di circa un milione di euro.