Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Paura nel tardo pomeriggio di oggi ad Aversa, nel Casertano: un uomo di cinquant'anni ha infatti tentato il suicidio sui binari, ma è stato tratto in salvo da due poliziotti che, nell'agire, per poco non hanno rischiato di essere investiti a loro volta da un treno in transito. Una vicenda che alla fine ha avuto solo esiti positivi, ma che ha rischiato di diventare una tragedia.

Tutto è accaduto nel pomeriggio di oggi quando l'uomo, un casertano di cinquant'anni, depresso perché senza lavoro, si era sdraiato sui binari della stazione di Aversa aspettando l'imminente passaggio di un treno per togliersi la vita. Ma i due poliziotti, che si trovavano sul treno fermo nel frattempo in stazione, capendo la gravità della situazione, sono scesi subito dal proprio convoglio e prima che arrivasse l'altro treno nel senso opposto, hanno tratto in salvo l'uomo: il tutto rischiando di essere investiti a loro volta dal treno regionale che nel frattempo si era messo in movimento. Paura per i passeggeri che hanno assistito alla scena, ma per fortuna nessuno è rimasto ferito, neanche i due poliziotti che sono risultati essere originari di Caserta ma in servizio alla Questura di Roma, presso il commissariato Castro Pretorio di Roma Capitale, dove erano diretti per riprendere servizio. Una volta messo in salvo l'uomo, è quindi intervenuto il personale del 118 che si sono occupati del cinquantenne oltre che dei due agenti di polizia che, per fortuna, non avevano riportato nessun tipo di ferita nell'intervento.