Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tentano di rapinare una pizzeria, ma non avevano fatto i conti con il proprietario che ha reagito ed è riuscito a farne catturare uno dai carabinieri. E' accaduto a Curti, nel casertano, all'interno di una nota pizzeria da asporto del posto, nella tarda serata di domenica sera: due persone hanno improvvisamente fatto irruzione nel locale con il volto coperto ed armati di pistola e di un'ascia, intimando al proprietario della pizzeria di consegnare loro l'incasso della giornata. Ma il proprietario, un quarantaduenne del posto, non si è per nulla intimorito alla vista dei due uomini armati, si è ribellato e li ha messi in fuga: poco dopo però, i due si sono ripresentati all'esterno del locale, forse per ritentare il colpo fallito poco prima.

Ma neppure in questo caso, alla vista dei due malviventi tornati sul luogo del crimine, il proprietario della pizzeria si è impaurito: il quarantaduenne ha così prima chiamato i carabinieri, e poi si è lanciato all'inseguimento dei due rapinatori, riuscendo perfino a catturarne uno prima che riuscisse a fare perdere le proprie tracce come il suo complice. All'arrivo dei militari dell'arma, l'uomo ha quindi consegnato il bandito che è stato portato in caserma dai carabinieri della stazione di Santa Maria Capua Vetere: dagli accertamenti di rito, è emerso che si trattasse di un giovane, classe 1995, originario di Portico di Caserta, che ora deve rispondere del reato di tentata rapina in concorso. I carabinieri di Santa Maria Capua Vetere hanno anche perquisito il ciclomotore del giovane malvivente, ritrovando all'interno della sella del mezzo due passamontagna, subito posti sotto sequestro dalle forze dell'ordine. Il giovane è stato così portato nella casa circondariale locale, mentre è caccia al complice, che potrebbe essere a sua volta un giovane del posto.