Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È stata avvertita distintamente anche nella provincia di Caserta e in alcune zone della provincia di Napoli la scossa di terremoto che c'è stata in provincia dell'Aquila alle 18.35 di oggi, 7 novembre. Il sisma, con magnitudo 4.4, ha avuto come epicentro Balsorano, cittadina aquilana a pochi chilometri da Sora, al confine tra Lazio e Abruzzo, ed è avvenuta a una profondità di 14 chilometri.

Il sisma è stato percepito anche nell'alta provincia di Caserta, segnalazioni arrivano da Santa Maria Capua Vetere, dove i residenti parlano di una scossa leggera, e da San Potito Sannitico, al confine col Molise, dove invece il sisma è stato avvertito molto più distintamente. Diverse le segnalazioni ai Vigili del Fuoco, ma non si registrano danni a cose o persone. Altre segnalazioni arrivano anche da Napoli, in particolare dalla zona di confine con Caserta, dove diversi residenti hanno percepito la scossa; anche in questo caso non risultano danni né feriti.

Oltre che in Campania, il sisma è stato chiaramente avvertito nelle aree del basso Lazio vicine a Balsorano, come Sora e Frosinone, e anche a Roma, fino ai quartieri centrali della Capitale. Sono in corso le verifiche per accertare eventuali danni. Per consentire i controlli sulle infrastrutture è stato necessario anche sospendere il traffico su alcune linee ferroviarie che attraversano le zone maggiormente colpite dal sisma, deviando le linee su percorsi alternativi; ispezioni in corso anche sui tratti autostradali.